Tutte le legioni della giudeo massoneria giacobina contro la Le Pen

Tutte le legioni della giudeo massoneria giacobina contro la Le Pen

-di Davide Consonni-

E’ Guerra dichiarata. I 180 mila massoni di Francia [senza contare il mezzo milione di ebrei] stanno dando battaglia al Front National, l’attacco è coordinato dai 50 mila settari del Grande Oriente di Francia (legata a doppio filo alla Gran Loggia degli ALAM nostrana). Il GOF già depennò e cacciò nel 2016 il massone Jean-François Darau , capo per l’Aude dell’Union des démocrates et indépendants (UDI), perchè sostenne la Le Pen. Nel 2015 sempre il GOF depennò e cacciò Richard Andrè per essersi candidato in una lista di FN. Questi sono solo due esempi a rappresentanza del clima di terrore giacobino scatenato dalle colonne infernali della giudeo massoneria del GOF ai danni del FN. Nelle sentenze di condanna massonica inflitte ai massoni rei di sostenere politicamente il FN così è scritto: “I valori del Grande Oriente di Francia sono radicalmente incompatibili con le teorie sviluppate da Marin Le Pen e il Fronte Nazionale. La loro dottrina va direttamente contro l’umanesimo universalista e l’ideale di fratellanza difesa dal Grande Oriente di Francia”.

Il colpaccio della Giudeo Massoneria francofona è però giunto il 13 aprile 2017, ben 7 obbedienze hanno firmato un appello repubblicano palesemente indicante un voto contro la Le Pen e  contro tutto ciò che rappresenta. Le obbedienze firmatarie contano oltre 160 mila fratelli settari:
Grand Orient de France
Fédération française du DROIT HUMAIN
Grande Loge Féminine de France
Grande Loge Féminine de Memphis Misraïm
Grande Loge Mixte Universelle
Grande Loge Mixte de France
Grand Chapitre Général Féminin de France
Grande Loge des Cultures et de la spiritualité
[qui il documento originale dal sito web del GOF]

Due dei quattro candidati alle Presidenziali Francesi son massoni e sostenuti palesemente dalla famiglie massoniche, non mi riferisco certo né alla Le Pen né all’infangato Fillon.

Uno è il candidato alle Presidenziali Macron, notoriamente un delfino della Sinagoga di Rue de Cadet che risponde al nome di Grande Oriente di Francia, il Macron ha fatto campagna elettorale ai suoi 50 mila massoni, qui potete ammirarlo mentre stringe la mano dell’ebreo ex Gran Maestro del GOF Keller:

Qui il volantino della sua conferenza in Rue de Cadet:

Anche l’altro candidato alle Presidenziali, non il Fillon chè bastato silurarlo coi magistrati tre puntini, ma bensì il Jean Luc Melenchon è un franc-macon, fin dal 1983. Eccolo ritratto da JoeLeCorbeau:

Qui sotto invece c’è l’altro che dice che per amar la Repubblica come fa lui bisogna passar dalla massoneria:

Hollande massone

Finalmente un Presidente della Repubblica Massonica di Francia che si autodenuncia facendo pubblica apologia della setta.

Pubblicato da Antimassoneria Cattolica su Giovedì 13 ottobre 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *